FR13-960

L’ascolto e la condivisione delle scelte è stato uno dei punti su cui questa amministrazione avrebbe potuto fare di più. Un esempio su tutti: il pasticcio di Via Mazzini. Le scelte strategiche vanno prese assieme ai cittadini, ascoltando molto bene le loro necessità prima di agire. Ed è un impegno preciso del mio programma. Ma questo post è dedicato anche a chi ogni giorno lavora per il bene comune: i dipendenti comunali. A cui dico una cosa che spesso la politica dimentica: siete voi i protagonisti. Come un’orchestra non produce una bella melodia senza che gli archi, i legni, gli ottoni e le percussioni lavorino in armonia tra loro, così la struttura comunale non può lavorare bene senza organizzazione, programmazione e valorizzazione dei talenti e delle idee. Su questo punto credo ci sia un grande lavoro da fare. Perché, appunto, la politica è semplicemente il direttore d’orchestra. E come un bravo direttore sa esaltare le unicità e i talenti dei singoli musicisti, allo stesso modo il sindaco e la giunta hanno il compito di valorizzare i talenti, le idee e le iniziative dei singoli, dando loro gli strumenti necessari per lavorare bene. Investendo moltissimo sulla formazione continua. Un tema a me particolarmente caro. E decisivo per riuscire a rispondere in maniera efficiente alle necessità di un mondo che sta cambiando rapidamente.

Condividi:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>