FR14-org

Investire sulle imprese locali vuol dire molte cose diverse. Penso innanzitutto alla straordinaria opportunità che si apre lunedì prossimo 7 marzo: il ministero dello sviluppo economico attraverso Invitalia ha destinato 20 milioni di euro per imprese locali che già operano o vogliono operare all’interno dell’Ezit. Se ne è parlato poco ma credo sia davvero un occasione importante per rivitalizzare un’area depressa e per dare i mezzi a chi vuole testardamente fare impresa a Trieste. Ma investire sulle imprese locali per me, significa anche renderle protagoniste della strategia di promozione turistica. Su PromoTrieste ho idee diverse rispetto a Roberto Cosolini. Per me deve continuare – rivista e rilanciata – anche in futuro, ad avere un ruolo centrale nella pianificazione della strategia turistica del nostro territorio, restando una società mista pubblico/privato. Magari maggiormente aperta a tutte le realtà imprenditoriali triestine del settore: io immagino 1000 soci al posto dei 50 attuali. Perché sono convinto che nessuno meglio di chi, ogni giorno, lavora con i turisti sul territorio sappia quali siano gli ambiti principali su cui indirizzare la comunicazione e gli investimenti per promuovere in Italia e all’estero il nostro territorio

Condividi:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>