Punti programmatici

  • Cambiare passo, cambiare facce lasciando spazio ai giovani, ridando voce e fiducia ai cittadini;
  • Rilanciare la nostra città e il suo ruolo di capoluogo regionale e di piccola capitale europea;
  • Portare avanti il progetto di Trieste Città Metropolitana, un progetto che è già sottoscritto da più di 5000 triestini e che può portare 50 milioni di fondi europei da spendere in edilizia popolare, aree verdi, strade più pulite e sicure. Tale progetto permetterebbe di destinare grosse risorse per la riqualificazione delle periferie (ad esempio per la manutenzione di strade e marciapiedi).
  • Trasformare il Porto Vecchio nella più bella area sul mare del Mediterraneo, realizzando fra quegli splendidi magazzini abbandonati spazi innovativi per imprese, turismo, cultura e tempo libero. Portando risorse economiche che possono garantire il nostro futuro e quello dei nostri figli per i prossimi decenni;
  • Dire basta al degrado di troppe aree trascurate, per trovare insieme il modo di avere strade più pulite, in cui non si debba fare slalom fra le buche con passeggini o carrozzelle, in cui chi imbratta i muri sia costretto a ripulirli;
  • Cambiare regole e procedure per realizzare servizi sempre più a misura del cittadino, delle famiglie e delle imprese, offerti da chi sta dietro ad uno sportello con competenza... ed un sorriso!
  • Valorizzare la scienza, le grandi imprese, il Porto, le bellezze del mare e del Carso, la cultura.

4 marzo 2016

16. Porto Vecchio

SPIAGGIA

È la grande scommessa che questa città può e deve vincere. Riqualificare Porto Vecchio – ma soprattutto farlo bene – significa creare davvero le condizioni per un “nuovo miracolo economico a Trieste”. Da senatore, in questi tre anni, ho lavorato tanto per la mia città e per la mia Regione. Tra le varie cose, sono particolarmente orgoglioso di essere riuscito, …

Condividi:
Continue reading
3 marzo 2016

15. Per rivoluzionare il Mercato Coperto

FR15-960

Oggi sono stato al Mercato Coperto, a parlare con chi ogni giorno ci lavora. A loro, così come ho fatto con gli oltre 250 cittadini che, con me, sono saliti sui “bus metropolitani”, ho raccontato un pezzo del mio sogno concreto e realizzabile attraverso la città metropolitana. Chi di voi è stato a Firenze magari avrà avuto l’occasione di entrare al …

Condividi:
Continue reading
3 marzo 2016

14. Per investire sulle imprese locali

FR14-org

Investire sulle imprese locali vuol dire molte cose diverse. Penso innanzitutto alla straordinaria opportunità che si apre lunedì prossimo 7 marzo: il ministero dello sviluppo economico attraverso Invitalia ha destinato 20 milioni di euro per imprese locali che già operano o vogliono operare all’interno dell’Ezit. Se ne è parlato poco ma credo sia davvero un occasione importante per rivitalizzare un’area …

Condividi:
Continue reading
1 marzo 2016

13. Per rendervi protagonisti del Comune

FR13-960

L’ascolto e la condivisione delle scelte è stato uno dei punti su cui questa amministrazione avrebbe potuto fare di più. Un esempio su tutti: il pasticcio di Via Mazzini. Le scelte strategiche vanno prese assieme ai cittadini, ascoltando molto bene le loro necessità prima di agire. Ed è un impegno preciso del mio programma. Ma questo post è dedicato anche a …

Condividi:
Continue reading
29 febbraio 2016

12. Per una città a misura di tutti

Per una città a misura di tutti

E’ un impegno preciso del mio programma. Buche, marciapiedi alti, strade non sempre in condizioni ottimali sono un disagio per tutti ma un ostacolo davvero faticoso per i disabili, le mamme con bambini e per gli anziani. Rendono più difficile la loro quotidianità. La città metropolitana, grazie ai fondi europei, può aiutare a risolvere davvero questo problema. Ed è una …

Condividi:
Continue reading
28 febbraio 2016

11. Per Trieste capitale del turismo

Per-Trieste-capitale-del-turismo

Che Trieste sia una città stupenda lo sappiamo tutti: ne siamo consapevoli noi triestini ma lo sanno poco nel resto del mondo. Negli ultimi anni sia per meriti di questa amministrazione, sia per fattori esterni il turismo è cresciuto. Ma ci sono delle potenzialità straordinarie che meritano di essere sviluppate. C’è però un problema: non basta essere intraprendenti. Bisogna spiegarlo …

Condividi:
Continue reading
26 febbraio 2016

10. Per dare voce ai giovani

FR-10-960

Lo avete visto fin dai primi giorni di quest’avventura: i protagonisti della mia campagna sono i giovani. Lo sono oggi, ma lo saranno anche domani se sarò sindaco. Trieste ha bisogno dei suoi talenti, di qualcuno che creda davvero nella loro capacità di inventare il futuro. Per questo oggi presso l’hotel Filoxenia (Via Mazzini 3) alle 18 ho organizzato un incontro …

Condividi:
Continue reading
25 febbraio 2016

9. Per difendere il Burlo e Cattinara

FR-9-ospedali-ORG

Gli ospedali di Trieste, Burlo e Cattinara su tutti, rappresentano uno straordinario patrimonio di professionalità, di tecnologia, di passione per quel mestiere speciale che è prendersi cura della salute dei cittadini. Negli ultimi anni non è stato fatto abbastanza per tutelarli. Troppe incertezze attorno al ruolo di IRCCS e di unico centro pediatrico di eccellenza della Regione per il Burlo. E tante …

Condividi:
Continue reading
24 febbraio 2016

8. Per sistemare la galleria Foraggi

FR-8-960

Spesso sento dire: “Bella l’idea di Trieste metropolitana. Però prima risolviamo i problemi quotidiani della città”. La città metropolitana serve anche e proprio a questo. E cerco di spiegarlo con un esempio concreto. La galleria di Piazza Foraggi, lo sanno tutti i triestini, richiede un intervento di manutenzione che, causa Patto di Stabilità, è stato più volte rimandato. Uno degli …

Condividi:
Continue reading
23 febbraio 2016

7. Per usare bene i fondi europei

7. Per usare bene i fondi europei

“Da Roma non arrivano più i soldi per colpa del patto di stabilità”. È stata una delle giustificazioni più comuni quando si è provato a spiegare ai triestini che non si riuscivano a fare le cose. È tutto vero, ma c’è un però. Se a Roma effettivamente i soldi non ci sono a Bruxelles invece si. E allora perché nessuno …

Condividi:
Continue reading