Candidati

Nicola Sponza

Attualmente libero professionista avvocato, nel 2015 ha fondato un movimento politico, “Uniti per Trieste”, che voleva sfruttare i vantaggi economici del Porto Franco Internazionale di Trieste di cui ha approfondito, attraverso importanti studi archivistici, quella che è la complessa normativa speciale che lo caratterizza.  

È stato chiamato in diverse sedi internazionali, tra le quali l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite, nell’ambito del forum per i diritti delle minoranze, per due anni consecutivi, promuovendo un’interpellanza denominata “Port Inquiry” sulla specifica rivendicazione delle peculiarità del Porto Franco Internazionale in base agli accordi pattizi successivi alla conclusione del secondo conflitto mondiale. 

Nel 2015 ha fondato un sindacato indipendente degli operatori portuali, il Coordinamento de Lavoratori Portuali Trieste (CLPT).

1) Sensibilizzare tutti quei concittadini che vogliono intraprendere un percorso di sviluppo socio-economico attraverso proposte immediatamente realizzabili e concrete

2) Sviluppare il porto franco internazionale e del suo indotto industriale e finanziario

3) Creare i posti di lavoro necessari al rilancio della città grazie al definitivo riconoscimento dello status internazionale di Trieste e del suo porto.